30 ottobre 2012

GLI INUMANI di Ann Nocenti, Bret Blevins, Al Williamson

GLI INUMANI

di Ann Nocenti, Bret Blevins, Al WilliamsonPlay Press 1990

Nel pantheon mitologico creato da Stan Lee e Jack Kirby, gli Inumani sono certamente tra le creature piu misteriose e ambigue. A differenza di altri personaggi Marvel non si sa mai se collocarli dalla parte dei buoni o dei cattivi, semplicemente perchè sono Outsider, sono al di fuori delle vicende terrestri.

Una bella descrizione di questo volume la potete trovare qui.

Gli Inhumans apparvero la prima volta nel 1965, più tardi ebbero anche la loro miniserie. Vedi su wikipedia

Questo volume non mi ha molto convinto, anche se la storia è molto intrigante e ben costruita, forse è un mio problema personale con questi drammoni epici dove tutto è urlato ed i contrasti sono forti. Persino il disegno di Blevins, sebbene molto suggestivo, l'ho trovato fuori luogo in questo contesto.

29 ottobre 2012

HUNGERDOGS di Jack Kiby

HUNGERDOGS

di Jack KibyPlay Press - 1991

Quando lo trovai in libreria, ricordo, avevo in tasca giusto i soldi per acquistarlo. Finì che tornai a casa in autostop.
Questo gigantesco affresco fantascientifico di Jack Kirby è veramente impressionante, epico e colossale come solo Kirby saprebbe fare.
La retorica cattiveria di Darkseid, le assurde architetture e le vestimenta della popolazione oppressa che mi ricordano i barboni imbacuccati nelle vie di New York.
Il solito e inappagabile Kirby insomma, quello di cui mi innamorai ai tempi dei Fantastici 4 della Corno, le armi improbabili, le prospettive diamiche, uno stile che dire psichedelico è dir poco.
Vedi il Jack Kirby Museum

28 ottobre 2012

CONAN Il Teschio di Set di D. Moench, P. Gulacy e G. Martin

CONAN  Il Teschio di Set

di Dough Moench, Paul Gulacy e Gary MartinEditrice Comic Art - 1992

Premetto che almeno questa volta, le bestie di Comic Art hanno colorato il volume decentemente.
Per il resto c'è tutto quello che puoi aspettarti da Conan: idemoni, i mostri, le stregne, gente infida, rovine perdute ecc...

Se però proprio devo essere sincero, il Conan di Gulacy non mi ha molto convinto. Dell'arte di Gulacy mi ero follemente innamorato ai tempi di Sang-Chi, ma rivisto nella cornice dell'Era Hyboriana prorpio non mi ha convinto.

Questo è il sito di Gulacy, molto interessante.

27 ottobre 2012

CONAN Il Saccheggiatore di Don Kraan e John Severin

CONAN Il Saccheggiatore

di Don Kraar e John Severin
Editrice Comic Art - 1991

Notevole questo Conan di Kraar e Severin, un albo che mi ha proprio soddisfatto, sebbene l'iconografia di Severin sia un po' fuorimoda. Ma forse è proprio questo gusto un po' vintage che mi ha appassionato, Essendo di grande formato, l'albo lascia molto spazio al disegno, che ne esce valorizzato; ne uscirebbe valorizzato se queste bestie della Comic Art non avessero colorato con il culo anche questo volume che stava benissimo con il suo splendido bianco e nero.

Per la cronaca, John Severin è passato a miglior vita nel febbraio del 2012. Qui trovi la notizia e la sua arte.


25 ottobre 2012

CONAN - Chiodi Rossi di Barry Windsor Smith

CONAN Chiodi Rossi

Barry Windsor Smith
Editrice Comic Art -  1989

L'unico cruccio che ho, è quello di non essere ancora riuscito a trovare una bibliografia italiana di Barry Windsor Smith che mi permetta, un po' alla volta, di prendere possesso di tutte le pubblicazioni in cui appare questo cartoonist.

Un altro cruccio, che mi sono portato sempre appresso; se una casa editrice si chiama Comic Art, si presume che sia portata a trattare il fumetto con rispetto, a presentarlo in un'adeguata cornice, in modo da valorizzarlo e presentarlo come una ofrma artistica.

Allora non si capisce perché le bellissime tavole di Smith, originariamente in bianco e nero, in questo volume siano a colori, brutti colori, tra l'altro. Un bel post su quest'albo

20 ottobre 2012

RAMARRO 2 di Giuseppe Palumbo

RAMARRO 2

di Giuseppe PalumboPrimo Carnera - 1991

E' stato in occasione del post sul volume Ramarro, sempre della Primo Carnera, che ho espresso il mio parere negativo sulle novelle di questo Supereroe Masochista, sempre in quell'occasione, ho però rivelato il mio slancio profondo verso l'arte di Palumbo e la sua capacità di rendere le cose.

Con questo volume, non posso far altro che confermarmi nelle mie opinioni, anzi, ancor di più rafforzandole. Comunque sia, questo è un volume storico, perché questo è un personaggio storico, Ramarro incarna, nel fumetto, l'anello di congiunzione tra il decennio 80 e 90 del secolo scorso. Il Blog di Palumbo

Il volume include:

Promemoria
Effetto Gulliver
Fitte 2
Nembo Phll
The Postman
Silly Tragedies
Dies Irae

18 ottobre 2012

John Buscema

Nato a New York l'11 dicembre del 1927, John Buscema inizia la sua carriera di cartoonist nel 1948. Lavora per la Marvel, la Charlton, Dell e Gold Key. E' apprezzato per la sua abilità di portare sul disegno il volto degli attori cinematografici, specializzandosi così nelle riduzioni di film in fumetti.

Nel 1066 Stan Lee se lo prende in scuderia dove Buscema si prende la crema dei personaggi del momento: Hulk, Thor, Silver Surfer, Kazar e molti altri. Ma è nel 1973 con Conan, che Buscema raggiunge l'apice, tanto che il personaggio viene identificato con la sua caratterizzazione. Intervista a Buscema

16 ottobre 2012

JOE GALAXY e le perfide lucertole di Callisto IV di Massimo Mattioli

JOE GALAXY e le perfide lucertole di Callisto IV

di Massimo Mattioli
Primo Carnera - 1981


Attorno a Joe Galaxy c'è un'aneddoto che cito come tale perché un po' non lo ricordo bene, un po' non ho mai potuto appurare la sua veridicità.

La storia vuole che, mentre il Massimo Mattioli pubblicava il Joe Galaxy su Frigidaire, fosse anche l'art director de Il Giornalino delle Edizioni Paoline, rivista sulla quale il nostro pubblicava anche il superbo Pinky.

Il caso volle che un genitore scoprisse questa natura da Doc Jekill e Mr Hyde del Mattioli e provvidamente lo segnalò alla redazione del settimanale per ragazzi. Grazie a Dio, è proprio il caso di dirlo,  il direttore del giornale rispose cortesemente al genitore bacchettone e lasciò il Mattioli al suo posto a svolgere il suo bel lavoro che tanto piaceva ai lettori del periodico.

Io a quell'epoca il Giornalino avevo smesso di leggerlo. Ci preferivo Frigidaire col Zanardi, Ranx e Joe Galaxy naturalmente. Questo volume contiene tutte le avventure del Joe Galaxy pubblicate su Frigidaire, non mi risulta che dopo di allora il Massimo Mattioli abbia ripreso in mano il personaggio. Una biografia

PERCHE' PIPPO SEMBRA UNO SBALLATO di Andrea Pazienza

PERCHE' PIPPO SEMBRA UNO SBALLATO

di Andrea PazienzaPrimo Carnera - 1984

Ai giorni nostri un volume come questo sarebbe irrealizzabile. Figuriamoci, se la Apple fa causa a Samsung per avergli copiato il rettangolo, cosa direbbe la Disney veder così messo alla berlina nientemeno che la spalla di Topolino?

Non so se all'epoca Vincenzo Sparagna e la Primo Carnera ebbero problemi con la Mondadori che curava gli interessi Disney in Italia, o con la Disney stessa (anzi se qualcuno può illuminarmi è il benvenuto) ma è certo che in questo volume si parla di droga e di sostanza stupefacenti. Quelle robette che qualche anno dopo ci avrebbero privato dell'arte e della persona del Pazienza e del Stefano Tamburini che, come al solito, al curato la grafica del volume. Leggilo Qui

Qui dentro ci trovi
Perché Pippo Sembra uno sballato.
Prixicell
E per me un Ancomarzio
Agnus Dei
La scuola
Senza Titolo
Francesco Stella
F. Stella Vita e Gite
Allegro con fuoco
Superpazienza
Rizzati rizzati
Acido
Ritorno alla Campagna
Canni

Ps E' uno dei volumi più belli del Paz.

13 ottobre 2012

FANGO E OSSIGENO di Filippo Scozzari

FANGO E OSSIGENO

di Filippo Scozzari
Primo Carnera - 1988

Meno surreali del solito ma più narrativamente concrete le novelle raccolte in questo volume della collana Grandi Albi di Frigidaire.
Il volume è arricchito da note storico personali dello stesso Scozzari, così si scopre che, sebbene il volume sia del 1988, il contenuto risale a più di un decennio prima, collocandosi attorno alla metà degli anni '70, in un periodo perciò precedente adiritttura all'esperienza de Il Male e Il Cannibale.
In effetti, pur vedendo sempre uno Scozzari, qui lo troviamo narrativamente più canonico e graficamente meno sintetico, in complesso sempre un'ottimo Scozzari.
Intervista a Scozzari

Nel volume troviamo:

La macchina del tempo
Babbi e figli
Ripresa registrata di un avvenimento agonistico
Vecchia gloria
Fango
Ossigeno
Il Re del mondo
Un buon impiego
Rompicoglioni
Capitan Dulciora
Absolut\Taccuino erotico del pianeta R.E.F.E.Z.I.O.N.E.
Absolut\Mercati e religioni
Absolut\Discepoli e docenti
Absolut\Svacchi estivi
Absolut\.Energie e poesie
Absolut\Malattie e guaritori
Absolut\L'amur
Absolut\.I sabati
Absolut\.Gli spazi interni
Absolut\.Esercizi di corpi e anime
Absolut\Coppe, copie e coppie
Absolut\Femmine e uniformi

12 ottobre 2012

RAMARRO di Giuseppe Palumbo

RAMARRO

di Giuseppe PalumboPrimo Carnera - 1989

A me, le avventure del Primo Supereore Sadomasochista non sono mai piaciute molto, ne queste pubblicate su Frigidaire e Tempi Supplementari,  raccolte in volume, nemmeno quelle che qualche anno dopo verranno pubblicate su Cyborg; non sono mai piaciute le avventure, le storie, le scenggiature.
Ma il disegno di Palumbo, beh quello non ha uguali. Già all'epoca il Palumbo era proiettato verso il nuovo decennio, l'ultimo decennio del secolo, la sua capacità di caratterizzare ambienti e personaggi con il suo stile unico e inconfondibile lo proietta tra imigliori autori del fumetto italiano e forse pure di quello mondiale. Anche Ramarro sarebbe un bel personaggio, forse ha trovato posto sulle pagine di Frigo proprio perché si vede lontano un miglio che è un figlio illegittimo di Ranxerox; ha poco da spartire con il padre, se non lo spirito autodistruttivo e la massa muscolare, ma è evidente che hanno in comune qualcosa nel DNA. Una scheda


Il Volume contiene:

Tosca
Il mio nome è Ramarro
Ramarro, Supereroe Bizzarro
Supereroe Bizzarro, Ramarro
Fitte 1, Il segreto della tortura eterna
1st. Masochistic Superhero, Ramarro
Un digiunatore
Una Vergine nella Tempesta 
Fitte 4, Il segreto della tortura eterna
The Hekk in my Mind
Nel tuo cuor s'annida Scarpa

SUOR DENTONA e altre battaglie di Filippo Scozzari

SUOR DENTONA e altre battaglie

di Filippo ScozzariPrimo Carnera - 1988

Suor Dentona è decisamente uno dei personaggi più surreali di Filippo Scozzari, di una surrealità decisamente imbarazzante.
Il volume però non si limita alle avventure di suor dentona, ma raccoglie la vasta produzione vignettistica e anche qualche short novel presa qua e là  dello scozzari, una specie di collezione di ritagli non classificabili. Tutto sommato un bel volume ricco di sorprese.

Dall'introduzione al volume, vi riporto le parole stesse medesime dello Scozzari che racconta la genesi di questo personaggio.
Suor Dentona mi venne fuori sotto forma di una semplice vignettina una domenica, alle due di notte in tipografia, per riempire un buco apertosi improvvisamente in una pagina del Male...Mi prese la mano , per così dire, e la sua logorrea si spalmò su intere pagine del Male, Frizzer, di Frigidaire.
Io lasciavo fare: l'unica cosa che mi imponevo era di cominciare sempre con -Dopo la battaglia...- e di riempire fino all'ultimo centimetro in basso a destra il foglio che avevo davanti, possibilmente chiudendo con:-La prossima battaglia lo rifaccio- Che cosa poi succedesse tra queste due frasi non era affar mio: non ero io che governavo la chiaccherata mistica, serissima e totalmente flippata Suor Dentona, e neppure Adriana, la sorella morta che firmava le tavole.

Chi comandava era solo l'alfabeto; era lui che pensava ad organizzarsi più o meno le parole, dopo però aver defenestrato grammatica, sintassi e senso comune. Nessuna Suor Dentona mi ha impegnato più di un quarto d'ora.

Quando decisi d'ucciderla i maschietti applaudirono: odiando lei odiavano me, reo d'essere solo uno sporcaccione e uno stronzo. Le ragazze, molte si incazzarono: scoprii stupito che Suor Dentona, incompresa e fraintesa dagli uomini, si era invece conquistata un suo pubblico femminile e fedele, che aveva accettato al volo i deliri di Adriana e che era saltato di pacca al di sopra delle frenesie buccali del personaggio più chiaccherone del fumetto mondiale. Le donne sono brave almenp quanto me, è assodato.
Prima pagare poi ricordare. Da «Cannibale» a «Frigidaire». Storia di un manipolo di ragazzi geniali

10 ottobre 2012

SATIRA di Vincino

SATIRA
di Vincino 
Primo Carnera - 1985
Questo volume di satira politica racconta come nessun altro il 1984, l'anno Orwelliano.
Ricordo che ci aspettavamo di tutto, più o meno come quest'anno ci aspettiamo l'apocalisse Maya (che è già iniziata e si chiama Crisi).
In realtà in quell'anno ne successero di cose, ora non le ricordo molto bene, ma ricordo che ci fu una sanguinosa guerra di mafia a Palermo, poi il Libano...i primi casi di manifesta corruzione del sistema politico, l'apoteosi Craxocialista, l'edonismo reaganiano e la morte di Berlinguer.
In effetti quel 1984 segnò un giro di boa...ecco, è nel suo segno sghiribizzoso che Vincino ha lasciato i ricordi di quei Favolosi Anni '80. Una biografia

9 ottobre 2012

DONNE di Filippo Scozzari

DONNE

di Filippo Scozzari
Primo Carnera - 1985


E' sicuramente l'albo più maschio che il fumetto italiano, forse mondiale, abbia mai prodotto, maschio e forse anche genuinamente maschilista; quasi il Scozzari abbia voluto mettere con la sua arte, su carta, tutti quei racconti che gli uomini si fanno al bar lontano dalle orecchie saccenti delle ragazze.

E' un volume che raccoglie vari lavori apparsi su Frigidaire che offre una interessante panoramica sulla visione Scozzariana del femminile; interessante perché condivisibile, forse semplicemente per un fatto culturale o generazionale.

Forse ora i tempi sono cambiati, gli uomini non sono più quelli di una volta, le donne pure...non so...sicuramente entrambi sono più depilati. Il Blog di Scozzari

Il volume contiene:

Odori, Peli, Nei
Bella, l'Africa
Towlooselowtrack l'istruttore delle dive
Le sirene del Lago Salato
Pic Nic alla Fortezza


8 ottobre 2012

Neal Adams

Nasce il 6 giugno 1941 a Gowernor, un'isola vicino a New Jork. Ha lavorato con le migliori case editrici americane realizzando fumetti di alto livello. Il suo tratto realistico spazia con disinvoltura in tutti in tutti i campi dell'avventura e infonde ai fumetti un vigore artistico di incredibile potenza suggestiva.
In gioventù Neal Adams disegna una trentina di strisce per il western Bat Masterson di Herron e Nostrand, mentre è completamente sua la saga  del medico Ben Chasey, pubblicata sui quotidiani dal 1962 al '66.

Ha rilanciato alcune serie della DC e della Marvel come Batman e X-Men che in quel periodo segnavano segni di stanchezza.

Ha saputo inoltre infondere al personaggio di Conan il Barbaro, sempre della Marvel, un carisma del tutto particolare, realizzando pochi ma indimenticabili episodi.

Una delle sue opere più famose è  Superman contro Muhammad Alì per il quale ha diviso il lavoro con l'amico Dick Giordano. Vuoi saperne di più?


7 ottobre 2012

Tanino Liberatore

Nato in provincia di Chieti nel 1953, studia all'Accademia di Belle Arti di Pescara. Tra il 1977  e il 1980, Liberatore diventa uno degli autori più avveniristici e cult del periodo, grazie ai suoi lavori con il gruppo del Cannibale.

Nel 1980 Tanino Liberatore diventa uno degli assi portanti della rivista Frigidaire, grazie alle sue novelle illustrate ma sopratutto, grazie alla sua collaborazione con Stefano Tamburini, per la ridefinizione di Ranxerox e del suo mondo.

5 ottobre 2012

Stefano Tamburini

Nato a Roma nel 1955, Stefano Tamburini fu sin da giovanissimo inventore, grafico narratore, animatore di gruppi e giornali. Dopo una breve, ma intensa esperienza sulla sua fanzine Combinazioni, fondò nel maggio del 1977 il giornale Il Cannibale, raccogliendo intorno a sé Tanino Liberatore, Massimo Mattioli, Filippo Scozzari e Andrea Pazienza; fu su questa rivista che apparvero i primi episodi di Ranxerox, un Ranx però ben diverso da quello che apparve più tardi su Frigidaire.
Chiuso Il Cannibale nell'ottobre del '79, Tamburini, insieme a Vincenzo Sparagna, Filippo Scozzari e altri che già avevano lavorato al Cannibale, generano la mitica Frigidaire, di cui Tamburini inventa, grafica e immagine. Stefano Tamburini è morto a Roma nell'aprile del 1986 per un improvviso e sconosciuto malore.
Dopo 25 anni

4 ottobre 2012

RANXEROX di Tamburini e Liberatore

RANXEROX

di Stefano Tamburini e Tanino Liberatore
Primo Carnera -1987

Niente di che, questo Grande Albo di Frigidaire non fa altro che raccogliere gli episodi già apparsi su Frigidaire, una sorta di, credo si dica, opera omnia, che però tale non è, visto che qualche anno più tardi ci fu la vera conclusione della vicenda.
Comunque sia la grafica di copertina è Tamburianamente eccellente ed il volume raccoglie pure il fax che la Rank Xerox inviò al Male quando per la prima volta apparve il coatto sintetico.

Ah, ecco cos'è la pecca di sto volume, mancano gli episodi pubblicati su Il Male! Leggi

2 ottobre 2012

Alfredo Alcala

Nato il 23 agosto del 1925 a Talisay nelle Filippine. Da sempre grande ammiratore dei comics americani, ne l1948 realizza il primo vero fumetto. La Ace Publications gli propone una serie di albi di genere avventuroso con ambientazione anche locale. Trasferitosi negli States, ha collaborato con la Mavel, Dc, Warren e per alcune Sindacation.
Usa una tecnica grafica che ricorda per ispirazione gli illustratori di stampe dell'800 europeo ed americano. Alcala ha creato anche Voltar, un epigono di Conan, un operazione piuttosto interessante, ma le sue maggiori prestazioni si sono avute con l'inchiostrazione per la rivista Savage Sword of Conan. Nel 1980 ha disegnato, su testi di Thomas, un breve periodo di strips sempre su Conan come personaggio. Altre sull'autore

1 ottobre 2012

CONAN ANTOLOGIA

CONAN antologia a fumetti

Editrice Nord -1983


Pregevole volume edito dalla Editrice Nord che tentò nei primi anni 80 di entrare nel mondo del fumetto.
La trovo un'edizione di per se pregevole, sicuramente ben fatta e con una buona introduzione e una bibliografia americana aggiornata al 1962. Le tavole sono tutte in rigoroso magico bianco e nero.
Mi risulta che nel mercato del collezionismo questo volume si aggiri sui € 100, un valore non indifferente, direi. su Wiki

Il volume contiene novels disegnate da Alfredo Alcala, Neal Adams, John Buscema, Dick Giordano, Roy Thomas.

Il Volume raccoglie queste novel:

Ombre a Zamboula 
L'Ombra che scivola
Xuthal delle ombre
Le gemme di Gwahlur
La dea dormiente
Le Zanne del Dio

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...