28 dicembre 2012

SUPERMAN PACE IN TERRA di Alex Ross e Paul Dini

SUPERMAN PACE IN TERRA

di Alex Ross e Paul Dini

Play Press 1999

Superman è forse il più retorico dei supereroi, anzi, proprio il suo mito racchiude in sé tutta la tipica retorica supereroistica d'oltreoceano.
Di questa retorica di buoni principi, il volume di Dini e Ross abbonda come un pancake immerso nel sciroppo d'acero, nonostante questo, l'estremo realismo e l'umana caratterizzazione dei personaggi, compensano una storia troppo buonista per essere credibile.

Il volume appartiene ad un progetto di beneficenza, credo promosso dalla DC, in cui Ross e Dini ci hanno messo del loro per riscrivere le fisionomie di diversi supereroi. Io mi sono preso Batman e questo Supermen, e, nonostante la retorica sopra citata, sono sempre affascinato e calamitato dall'arte di Alex Ross. Ti basta vedere la copertina di questo volume, per renderti conto di cosa ci puoi trovare dentro. E' veramente un drago questo Alex Ross! Bibliografia di Superman


25 dicembre 2012

BATMAN GUERRA AL CRIMINE di Alex Ross e Paul Dini

BATMAN Guerra al Crimine

di Alex Ross e Paul Dini
Play Press - 2000

Questa guerra al crimine deel Cavaliere Oscuro vede in realtà Paul Dini al soggetto e Alex Ross ai disegni, perciò i nomi andrebbero invertiti, ma qui troviamo un Alex Ross in una forma così smagliante che certamente si merita il primo posto.

Questo volume fa parte di una collana realizzata da Alex Ross in cui si racconta per immagini la vicenda, una graphic novel ibrida in cui il rapporto narrativo tra testo e immagine, quello tipico del fumetto per capirci, viene stravolto per dare maggior spazio alle immegini, grandi immagini formato A3 con splendidi colori e le fantastiche definizioni di Alex Ross.

E' sicuramente uno dei migliori Batman mai realizzati. Guarda questo Catalogo!

22 dicembre 2012

DRACULA di Jon J. Muth

DRACULA

di John J Muth
Play Press 1993

Muth l'avevo conosciuto per un'indimenticabile miniserie Hawok+Wolverine ambientata in piena guerra fredda; una di quelle cosette di fine anni '80 che hanno cambiato il mondo del fumetto supereroistico.

Bene o male sono sempre stato affascinato dall'acquerello, e questo di Muth mi è sempre piaciuto, intendo dire che è la tecnica  e l'arte di Muth che mi piacciono.

Il Dracula di Muth non è un fumetto vero e proprio, ma una graphic novel, anzi, un racconto illustrato dove le vicende del romanzo di Bram Stoker vengono riviste per quadri vibranti e intensi, senza testi, che però, come in un film muto, ogni tanto interrompono la narrazione per immagini per condurre il lettore nel racconto. 

Tutto sommato è un bel volume, anche se il piacere estetico delle tavole, vale di più del risultato complessivo che resta piuttosto freddino. Muth su AskArt

21 dicembre 2012

METAL EXTRA Speciale Apocalisse

METAL EXTRA Speciale Apocalisse

Nuova Frontiera - 1983

Quando uscì questa raccolta, si stava aspettando il 1984, c'era la guerra fredda e l'invasione dell'Afghanistan da parte dei russi ci preoccupava un po' tutti. Ma a parte questo, non ho mai ben capito secondo quale profezia il mondo sarebbe dovuto finire allora. E' evidente che La Bomba inquinava le coscienze del periodo e come una cappa invisibile, condizionava la vita delle genti con la sua presenza impalpbile.
Questa raccolta mette insieme tutte le visioni apocalittiche del periodo, poche sono dirette verso catastrofi naturali che distruggono il pianeta, molte invece, hanno come protagonista, o deus ex machina, la bomba.  apocalisse 2012


Buonanotte ai suonatori - Petillon
W.W.III - Chantal Montellier
L'ultima avventura di Wizraven - Setbon, Guihard
I giocatori del cosmo - De Maximy, Serge Clerc
Variazione n° 4070 sul tema - Moebius
L'Apocalisse per secrezione di anticorpi consolidati - Irwin
In prima fila - Lob, Benoit
666 - Niccolet
Il pioniere dell'Apocalisse - Bousseu
Nelle ultime cinque ore la città era in festa - Frank Margerin
Il re delle mosche - Rodolphe, Loisel
Una notte di terrore - Yves Chaland
Il messaggero delle ombre - Philippe Druillet
L'ora del giudizio - Luc Cornillon
Paradise Lost - Mora, Gimenez

17 dicembre 2012

ULULA IL VENTO NEL CAMINO di Berni Wrightson

ULULA IL VENTO NEL CAMINO (Badtime Stories)

di Berni Wrightson

Editrice Comic Art 1978

Di Wrightson ho letto poco e un po' mi dispiace, riprendendo in mano questo volume di novelle fantastiche devo ammettere che questo Wrightson è veramente un geniaccio della china e del chiaro scuro.
Il suo segno è fluido, come lo sono le figure che disegna, i suoi personaggi sono morbidi e dettagliati, come lo sono le ambientanzioni, che si muovono in un ottimo gioco di luci ed ombre che rendono le sue tavole, ricche di dettagli, facilmente leggibili. Un vero maestro il Berni. Vado a memoria, ma credo che abbia pure partecipato alla realizzazione del cartoon Heavy Metal. Una biografia


Nel volume si trovano le seguenti short novel:

Gli ultimi cacciatori.
Buona Questa!
Il compito.
Il Re della montagna
Senza titolo
La botte dello Zio Bill

16 dicembre 2012

HEILMAN di Alain Voss

HEILMAN

di Alain Voss

Edizioni Nuova Frontiera 1982

Ecco un tipico fantastico prodotto degli Humanoides Associes, questo piccolo lavoro di Alain Voss.
Il suo disegno così deliziosamente plastico, che di solito non incontra il mio gusto, riesce però in questo volume a dar un'impatto visivo d'eccellenza ed a rappresentar gli eventi con una carica glam-rock degna del periodo.

Il plot è semplice, in fondo è solo un patto col diavolo, ma quando hai a che fare con gli Humanoides non devi dar niente per scontato, così le vicende si contorcono in visioni di universi paralleli e rinascite karmiche che portano il lettore verso strade narrative mai percorse e sconosciute. Leggilo Tutto

15 dicembre 2012

MOEBIUS UNO di Moebius

MOEBIUS UNO

di Moebius

Editrice Comic Art 1979

Esiste anche un Moebius ironico, crudele e dissacrante, è il Moebius di Hara Kiri e dei primi Metal Hurlant. La sua seconda anima, il suo Alter Ego si manifesta in queste short novel, mentre il suo alias, Jean Giraud, raccoglieva allori e gratitudine sulle tavole del Tenente Blueberry.

In questo pregevole volume della Comic Art, troviamo novelle che vanno dal 1963 al 1976 perciò si ha la rara, forse l'unica, opportunità di vedere un Moebius non completo, bravo ma ancora con uno stile non ben definito. E' proprio un bel volume, questo.



Roy Thomas

Nato a Missouri il 22 novembre 1940, Roy Thomas sin da bambino resta affascinato dai fumetti. Da collezionista di comic book, diventa uno dei migliori e prolifici soggettisti-sceneggiatori americani.
Nel 1961 crea Alter Ego, una documentata fanzine amatoriale dedicata ai supereroi. Lavora per un breve periodo per la Charlton Publishing per poi passare alla Marvel Comics di Stan Lee.
Ma il ruolo di direttore editoriale alla Marvel gli va stretto, per lo scarso spazio decisionale all'interno dell'editrice e rassegna le dimissioni.
Per la Marvel realizza la maggior parte dei testi di Conan e King Kull; riduce e adatta a fumetti tutte le opere di Howard e degli altri autori che hanno continuato la saga di Conan, arricchendo l'era Hyboriana anche con sue creature.Un'altra Biografia

14 dicembre 2012

TEX, LA VALLE DEL TERRORE di Claudio Nizzi e Magnus

TEX, LA VALLE DEL TERRORE

 di Claudio Nizzi e Roberto "Magnus" Raviola

Bonelli Editore 1996

Tex lo comprava mio cugino e ne andava pazzo, io leggevo i suoi albi ma non mi entusiasmava troppo. Ma questa è solo una quest ione di gusti, penso sia proprio il genere western nei fumetti chenon riesce a stimolarmi, anche il Blueberry di Giraud non mi fa impazzire.

Quando però, passando per l'edicola, trovai questo Albo Speciale n°9 non potei fare a meno di acquistarlo senza pensarci due volte, un vero e proprio acquisto compulsivo.


La curiosità di vedere questo mito del fumetto italiano, interpretato dallle chine di Roberto Raviola era troppa per fare lo schizzinoso sul personaggio o sul genere: è stato uno dei acquisti più beòòi della mia vita.

Tex, La Valle del Terrore è un'opera magnifica, dove Raviola ha messo tutto se stesso per ricostruire l'america dell'800 con una cura maniacale nei dettagli degli arredi e dell'abbigliamento; non parliamo poi della caratterizzazione dei personaggi, complessivamente un lavoro che ha richiesto sette anni e che, credo, sia l'ultima opera disegnata dal Raviola prima di morire. Guardalo su YouTube


11 dicembre 2012

Dick Giordano

Nato il 20 luglio del 1932 a New York, oltre che essere un artista poliedrico, si è rivelato dotato di indubbie qualità editoriale, sia come sceneggiatore, che come editore. Il suo esordio risale al 1951 con la realizzazione di alcuni brevi episodi di Sheena, la Tarzan della Fiction House, in seguito, entra nella Charlton di cui prenderà la direzione editoriale nel 1966. Nel 1970 si svincola dagli impegni editoriali e ritorna alla libera professione, collaborando con lo studio di Neal Adams.

Ha disegnato un po' di tutto, tra cui Capitan Marvel, Batman, Superman, Dracula, Friday Foster, Wonder Woman e atanti altri. Negli anni '80 diventa direttore editoriale della DC Comics. Maggiori Informazioni

VOGLIADICANE di Silvio Cadelo

VOGLIADICANE

di Silvio Cadelo
Glénat Italia -1990
Poetico e violento questo surreale personaggio di Cadelo mi ha appassionato non solo per l'innata eleganza del disegno, una plasticità raffinata delle forme che esalta una vicenda popolata de personaggi feroci in un mondo crudele.



C'è un abisso dal Cadelo di Lontano in quei mondi e Vogliadicane, lo stesso abisso che c'è tra il fumetto degli anni '70 e quello degli anni '80, il periodo in cui Cadelo si forma professionalmente, sino ad arrivare qui, che non è nemmeno lo stadio finale della sua evoluzione. Il Sito di SIlvio Cadelo

9 dicembre 2012

LONTANO IN QUEI MONDI di Silvio Cadelo e Antonio Tettamanti

LONTANO IN QUEI MONDI

di Silvio Cadelo e Antonio Tettamanti 

Editiemme 1981

Spettacolare quest'opera del giovane Cadelo che tanto ricorda nel tratto il Maggiore Fatale di Moebius, giusto nel tratto, perché la caratterizzazione di ambienti e personaggi è indubbiamente Cadeliana e il suo stile personale e particolare lo si sistingue subito: inconfondibile.

Antonio Tettamanti ha un curriculum di tutto rispetto, e chi conosce un po' la storia del fumetto italiano sa di chi stiamo parlando. Qui concepisce una narrazione in cui la trama è un po' confusa, forse volutamente estraniante e sconnessa, ma prima o poi mi decidero a pubblicare in questo Blog tutte le trame dei vari fumetti, così me li rileggerò, ma...chissà. La Biografia di Tettamanti

6 dicembre 2012

LITTLE NEMO 1 di Winsor McCay

LITTLE NEMO 1

Winsor McCay
Gruppo Editoriale Lo Vecchio - 1984

Ho passato gran parte della mia adolescenza a sentir parlar di questo Little Nemo e delle sue vicende oniriche. Ogni tanto lo ritrovavo citato su qualche rivista che ne lodava le grandi doti, del personaggio e dell'autore. Windsor McCay già lo conoscevo perchè il suo geniale cartoon Gertie mi aveva veramente impressionato. Guardalo

Little Nemo è entrato a buon diritto nella storia del fumetto, appartiene alla Golden Age del fumetto americano, e se ve lo ritrovate tra le mani c'è poco da sorprendersi di questo; la perfezione grafica del dettaglio e la sintesi di McCay hanno qualcosa di sorprendente, uno srtile decò fatto e finito che si ripete con la sua magica atmosfera in ogni pagina, in ogni vignetta. Non c'è da meravigliarsi, era lo stile illustrativo dell'epoca, lo ritroveremo anche nelle illustrazioni di Antonio Rubino per esempio, ma quello che più mi sorprende, è l'estrema modernità dei quadri di McCay, delle loro inquadrature, delle loro dinamicità. Già qui, si vede l'influenza cinematografica dell'immagine in movimento che diventa parte integrante del vedere comune. Vuoi saperne di più?

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...